Norme e leggi di riferimento per gli impianti elettrici

La normativa che regola l’installazione di impianti elettrici in ambienti residenziali, incluse le zone tecniche e gli spazi comuni condominiali, sono numerose. Non esiste un testo unico in materia, come in tantissimi altri settori in Italia. Cercheremo di essere più esaustivi possibile.

norme leggi impianti elettriciIl tema delle norme e delle leggi che regolano la materia ci spinge a fare una considerazione riguardo alla filosofia della Cotec Srl.

Spesso progettisti ed istallatori non fanno combaciare le due esigenze: creare un impianto sicuro, come prescritto dalle norme CEI (o UNI) e dalle disposizioni legislative e quello di realizzare un impianto funzionale, sicuro e che soddisfi le esigenze del proprio cliente, sia di natura tecnica che economica.

Noi della Cotec Srl garantiamo nei nostri lavori il soddisfacimento di ambedue esigenze. A livello civile garantiamo la progettazione e realizzazione di  impianti elettrici eseguiti a regola d’arte ed altamente funzionali, ed allo stesso tempo garantiamo anche la progettazione e realizzazione di impianti elettrici industriali  con soluzioni tecnologiche all’avanguardia sia per quanto attiene alle tecnologie ed i materiali utilizzati sia per quanto riguarda l’aspetto non poco trascurabile del risparmio energetico. Garantiamo la perfezione nei semplici impianti elettrici civili così come negli impianti elettrici industriali, ma anche nell’utilizzo della domotica civile e della domotica industriale.

Norme

–– Norma CEI 64-8 “Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000 V in corrente alternata e a 1500 V in corrente continua”;

–– Norma CEI 64-50 “Edilizia residenziale – Guida per l’integrazione degli impianti elettrici utilizzatori e per la predisposizione per impianti ausiliari, telefonici e di trasmissione dati negli edifici – Criteri generali”;

–– Norma CEI 64-53 “Edilizia residenziale – Guida per l’integrazione degli impianti elettrici utilizzatori e per la predisposizione per impianti ausiliari, telefonici e di trasmissione dati negli edifici – Criteri particolari per edifici ad uso prevalentemente residenziale”;

–– Guida CEI 31-35 “Atmosfere esplosive – Guida alla classificazione dei luoghi con pericolo di esplosione per la presenza di gas in applicazione della Norma CEI EN 60079-10-1 (CEI 31-87);

–– Norma UNI EN 12464-1 “Illuminazione dei Luoghi di Lavoro – Parte 1: Posti di lavoro in interni”.

Leggi

–– D.M. 22 gennaio 2008, n. 37 – Regolamento concernente l’attuazione dell’articolo 11-quaterdecies, comma 13, lettera a) della legge n. 248 del 2 dicembre 2005, recante riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all’interno degli edifici;

–– D.M.14 giugno 1989, n. 236 – “Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l’accessibilità, l’adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata, ai fini del superamento e dell’eliminazione delle barriere architettoniche”;

–– D.P.R. n. 151/2011 “Regolamento recante semplificazione della disciplina dei procedimenti relativi alla prevenzione degli incendi, a norma dell’articolo 49, comma 4-quater, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122”;

–– D.M. 1 febbraio 1986 “Norme di sicurezza antincendi per la costruzione e l’esercizio di autorimesse e simili”;

–– D.lgs 81/08 e s.m.i. “Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro”.