Proteggersi dalle scariche atmosferiche

Troppo spesso si è sentito parlare di incidenti dovuti alle scariche elettriche atmosferiche: sia nel mondo del lavoro, ma anche nella propria abitazione, spesso le scariche atmosferiche, che altro non sono se non fulmini, tendono a creare non pochi problemi alle persone e gli apparecchi elettrici presenti nell’immobile.
Questo per un semplice fatto: la maggior parte delle strutture non sono costruite con degli impianti che proteggano le persone da queste scariche, lasciandole quindi vulnerabili alle conseguenze negative più differenti.
Questi incidenti ovviamente possono essere evitati semplicemente utilizzando un sistema che protegga l’intera struttura, nonché le persone, da queste scariche: ma quali sono questi mezzi che permettono di avere un grande livello protettivo quando si è in casa propria o sul luogo di lavoro?
Semplicemente bisogna inserire degli elementi di metallo che altro non fanno se non respingere i fulmini, lontani dalla propria abitazione o dal luogo di lavoro, proteggendo non soltanto gli oggetti in essi presenti, ma anche le persone che si trovano al loro interno in quel preciso momento.
Questi sistemi sono di differente tipo, ed hanno un unico punto in comune: sono tutti costituiti in metallo, il quale riesce a respingere le cariche atmosferiche ed evitare qualsiasi tipo di danno.
I vari sistemi protettivi possono essere costituiti da un semplice filo di metallo, il quale deve essere presente all’interno della parete e deve circondare tutta la casa: in ogni singola stanza infatti deve essere presente almeno un filo di metallo, dato che sarebbe inutile proteggere un sol ambiente e lasciare le gli altri completamente scoperti.
Ovviamente, il filo di metallo potrebbe essere sostituito da delle piccole placche o da delle sbarre, che ovviamente devono essere rigorosamente in metallo e devono essere presenti all’interno della propria abitazione, in una maniera che non sia troppo invasiva.
La scelta di quale tipo di sistema protettivo scegliere varia in base a diversi aspetti: innanzitutto vi è il criterio economico, in quanto una sbarra di metallo avrà un costo superiore rispetto ad un semplice filo o ad una placca.
Ovviamente, bisogna anche prendere in considerazione la struttura della casa o dell’ambiente lavorativo: questi sistemi infatti devono essere tutti collegati tra di loro e, prima di poterli inserire, è bene conoscere perfettamente la struttura architettonica dove appunto si vogliono inserire tali sistemi protettivi.
Procedendo in questo modo si eviteranno costi aggiuntivi di manodopera, dato che non si dovranno effettuare tanti lavori per poterli inserire correttamente.
Dunque in tutta la casa è bene utilizzare tale sistema protettivo: esso prende il nome di gabbia di Faraday, il quale riuscì a scoprire che un grande insieme di fili metallici, i quali costituiscono una gabbia, sono in grado di respingere le scariche elettriche ed annullare completamente il campo magnetico che ne deriva.
Inoltre, le persone presenti all’interno della gabbia non subiscono alcun danno, così come non subiscono nemmeno gli oggetti.
Il sistema protettivo della gabbia metallica all’interno delle pareti della propria casa dunque è sinonimo di sicurezza, ed evita una qualsiasi conseguenza negativa dalle scariche elettriche atmosferiche.

Related posts

Leave your comment Required fields are marked *